• slidebg1
    Villa Sirena…
    Rendi il tuo evento
    Unico e Immemorabile
  • slidebg1
    Un'esperienza trentennale
    In uno scenario
    di eleganza e raffinatezza

La Villa

Villa esterna

Per ogni tipo di cerimonia che merita uno scenario da sogno

 

Cucina

portate catering

L'abbinamento ideale tra la buona cucina e un'incantevole location

 

Hotel

ingresso hotel

Undici camere da cui si possono ammirare i giardini e respirare aria pura

 

Ricevimenti

sala ricevimenti rosa

A disposizione esperienza e professionalità al servizio delle tue idee

 

Villa Sirena Ricevimenti

Il Nostro stile

Immersa nel verde di un prestigioso giardino, con ampi spazi, un servizio accurato e tutta l'esperienza di chi sa farsi ricordare, Villa Sirena offre raffinatezza e qualità per eventi immemorabili.

La location gode di un'estensione di circa 10.000 mq in un insieme armonico tra unità ricettiva e ristorativa.

In questa cornice ideale si è sviluppata una realtà che vanta un'esperienza trentennale, riconosciuta per la sua professionalità e organizzazione.

giardino della villa

I Giardini

Per scenografici buffet all'aperto si estendono giardini con una rigogliosa vegetazione, in perfetta armonia con gli interni

Continua 
camera matrimoniale

Tutti i Confort

Le camere e l'atmosfera familiare, contribuiranno ad arricchire e rendere indimenticabile il tuo soggiorno.

Continua 
Reggia di Caserta

La Reggia di Caserta

Patrimonio mondiale dell'UNESCO la Reggia di Caserta con il suo parco è un tesoro incomparabile di immenso splendore, trionfo del barocco italiano.
Mentre il complesso monumentale di Caserta, pur essendo fuso nello stesso stampo degli altri, ha mantenuto gli insediamenti reali del 18° secolo, che sono eccezionali per la vasta gamma del suo design che incorpora non solo nel suo imponente palazzo e parco, ma anche nella grande parte del paesaggio naturale circostante. Una città nuova e ambiziosa progettata secondo i precetti di pianificazione urbana del suo tempo. Anche il complesso industriale Belvedere, progettato per produrre seta, è di notevole interesse a causa dei principi idealistici che sono alla base della sua concezione e gestione originale. La Reggia di Caserta, creata da Carlo Borbone a metà del XVIII secolo è eccezionale per il modo in cui riunisce a sontuoso palazzo e il suo parco e giardini, nonché foreste naturali, capanne di caccia e una fabbrica di seta industriale. È un'espressione eloquente dell'illuminismo in forma materiale, integrato naturalmente, piuttosto che imposto.

Ponti della Valle

Ponti della Valle

Spettacolare ingegneria idraulica di 38 km creata per rifornire la città di Caserta, Napoli, Carditello e tutte le fattorie della zona.
Augusto costruì a proprie spese un acquedotto, noto come Acqua Iulia, per Capua, situato a l'attuale regione campana del sud Italia, che fu in epoca romana una delle più importanti civitas dell'impero. Il corso di questo acquedotto e dei suoi probabili rami destinati a due piccole città, Saticula e Calatia, è ipotizzata, in parte basata sul riuso, nel diciassettesimo secolo, di circa 8 miglia dell'antico acquedotto per un'altra riserva d'acqua per servire Napoli, vale a dire l'acquedotto di Carmignano. Quindi, è descritta la successiva trasformazione, nel diciottesimo secolo, del nuovo approvvigionamento idrico lungo una nuova rotta a un'altitudine superiore, in un terzo approvvigionamento idrico a servire la reggia borbonica di Caserta, una magnifica costruzione costruita negli stessi anni. Insomma, l'evoluzione storica dell'acquedotto augustea di Capua è discussa tra le comunità servite, l'organizzazione e la storia del territorio che si sono incrociate, mostrando così la ricchezza di informazioni che possono essere ottenute da un integrato studio della trasformazione finita, tempo di un'importante infrastruttura idrica.

Sant'Agata dei Goti

Sant'Agata dei Goti

In provincia di Benevento, arrocata nel promontorio del Monte Taburno erge questa pittoresca città medievale a picco sulla gola del fiume.
Questa piccola città ha Sannita ha origini romane. Il suo nome è associato a una colonia di guerrieri Goti sopravvissuti alla sconfitta di Totila nel 553 e si stabilirono nella zona come cittadini dell'Impero. Importante gastaldato sotto la dominazione longobarda, subì poi il dominio normanno e, nel 1100, accolse Papa Pasquale II. Durante il feudalesimo, apparteneva ai Della Rattuna famiglia, quindi all'Acquaviva, alla Coscia e infine ai Carafa, fino alla fine del feudalesimo. Tra i vescovi più importanti che governarono qui Felice Peretti, Papa Sisto V e Sant'Alfonso dei Liguori, fondatore del Congregazione dei Redentoristi e autore del canto natalizio "Tu scendi dalle stelle", sono degni di nota. L'intera area f costruita su uno sperone di tufo circondato da profonde gole scavate dai torrenti Riello e Martorano, che ha perfettamente conservato la sua bellezza naturale, arricchita negli anni con elementi architettonici. Il nome di S. Agata dei Goti è collegato all'omonimo d.o.c. vino che, nel suo bianco, rosso, rosé, versioni piedirosso, aglianico, greco e falanghina, ci va in abbinamento con tutti i piatti tipici sanniti.

Benevento centro

Città di Benevento

Benevento è una città ricca di attrazioni artistiche e storiche, si può visitare la splendida Cattedrale, le rovine del teatro romano...
L'arco di Traiano e passeggiare ai ponti Leproso e Valentino situati appena fuori città da non perdere anche la Villa dei Papi.
Benevento è una bellissima città immersa in un ambiente verdeggiante e circondata dall'Appennino campano, tra i fiumi Sabato e Calore. Secondo alcune fonti, la città fu fondata dal greco Diomede dopo la distruzione di Troia. Le prime fonti documentate risalgono al V secolo aC, il periodo delle guerre sannitiche. Le popolazioni sannite resistettero per lungo tempo contro le incursioni romane, tuttavia alla fine si arresero nel 268 aC quando i Romani fondarono le loro colonie. Tuttavia, i Romani riconobbero la magnitudine degli abitanti di quel Maleventum che, ribattezzato Beneventum, fu anche gloriosamente rappresentato su una serie di importanti monumenti romani come l'Arco di Traiano e il Ponte Leproso. Durante il Medioevo, Benevento fu conquistato prima dai Goti e poi dai Bizantini. Nel 571 fu la volta dei Longobardi che, guidati da Zottone, conquistarono nuovamente la città. La dominazione longobarda durò per circa cinque secoli e nel 1077 la città passò sotto il dominio pontificio. Il 1266 fu l'anno della battaglia tra Manfredi e Carlo d'Angiò che si impegna a restituire Benevento alla Chiesa. Nel 1688 un violento terremoto distrusse metà città, che fu gradualmente riportata all'antico splendore per volere di Papa Benedetto XIII. Nel corso del XVI secolo la città passò sotto il dominio di Federico IV di Borbone, e successivamente inclusa nella Repubblica Napoletana. Nel 1806, la città fu governata da Napoleone, ma nel 1860 fu finalmente annessa al Regno d'Italia.Benevento è anche conosciuta come la "città delle streghe" da quando i Longobardi arrivarono in città e introdussero alcune usanze, come danzare intorno ai noci, che spaventarono i cristiani di Benevento. Il patrono di Benevento è San Bartolomeo, che si celebra il 24 agosto. Benevento è una città ricca di attrazioni artistiche e storiche. Nel centro storico si può visitare la splendida Cattedrale, costruita intorno al XII secolo, e purtroppo bombardata nel 1943. La facciata è aperta da arcate cieche e balconi soprastanti, dove si trovano frammenti romani, tombe longobarde e varie sculture. Notevole è il campanile che risale al 1279, mentre l'interno è dotato di cinque navate. Da non perdere una visita alle rovine del teatro romano, commissionato dall'imperatore Adriano, ora ancora ben conservato e utilizzato per varie rappresentazioni teatrali. L'Arco di Traiano fu eretto per celebrare l'estensione della Via Appia da Benevento a Brindisi. Sul lato rivolto verso la città sono raccontate scene di buon governo e opere di pace. Sul fronte esterno, vi sono rappresentazioni di scene militari sulle politiche imperiali nelle province. Da non perdere la Chiesa di Santa Sofia, un tempo antica abbazia benedettina fondata dai Longobardi, che ha una struttura solida e un portale del XII secolo. Merita una visita la Rocca dei Rettori: eretta nel 1321 per volere di Papa Giovanni XXII. È diviso in tre grandi piani che ospitano il Museo del Sannio. Per completare la visita di Benevento, Leproso consiglia una passeggiata ai ponti Leproso e Valentino situati appena fuori città. Da non perdere anche la Villa dei Papi, palazzi costruiti tra il XVII e il XIX secolo e la chiesa barocca di San Bartolomeo.

Guest Book

Il posto migliore

coppia di sposi

"Felicissimi di aver scelto Villa Sirena per il nostro giorno più bello! Un ringraziamento in particolare va a Donato, sempre a nostra disposizione...inoltre; Staff eccezionale, eleganza, raffinatezza, cibo delizioso...il tutto curato nei minimi dettagli. I tanti complimenti ricevuti parlano chiaro: abbiamo scelto il meglio! Grazie!"

From Italy

Nulla al caso

bacio sposi

"Per chi vuole vivere una favola, villa Sirena é il luogo giusto. Mi sono sentita non solo una sposa fortunata, ma anche coccolata da tutto il magnifico staff. Una location che cura ogni dettaglio, non lascia nulla al caso e segue ogni momento della giornata con un'encomiabile attenzione. Cibo eccellente, personale impeccabile, sempre attento ad ogni esigenza di sposi ed invitati. Un grazie particolare a Donato e a Davide che ci hanno accontentato in ogni cosa e sono stati sempre disponibilissimi e gentilissimi. Grazie per questo sogno che ha avuto come cornice villa sirena e il suo meraviglioso staff!"

Antonella e Alessio

From Italy

Pronti a soddisfare ogni esigenza

torta festa maturità

"Ho festeggiato in questa splendida struttura la mia laurea. Qui ho potuto apprezzare la bellezza degli ambienti e del giardino, la precisione e la puntualità nell'organizzazione, ma soprattutto l'ottima qualità del cibo, ben curato anche nella presentazione. La direzione e il personale sempre disponibile a soddisfare ogni esigenza. La cura di ogni più piccolo dettaglio contraddistingue "Villa Sirena" rendendo unico ogni evento. La consiglio se volete stupire i vostri invitati."

From Italy

 Torna
in cima